Italy: new regulations for using vehicles with a foreign plate

The Safety Decree recently approved by the Italian government inserts a rule that, with some exceptions, prohibits those who live in Italy for more than 60 days, to circulate on the national territory with vehicles with a foreign license plate. A measure to cblock those who, with the escamotage of the foreign plate, could evade the tax authorities, did not pay either stamp duty or insurance and in fact also any fines.

The original text of the Decree is reported below:

Nel capo II del titolo II, dopo l’articolo 29 è aggiunto il seguente:

« Art. 29-bis. – (Modifiche al codice della strada, in materia di circolazione di veicoli immatricolati all’estero). – 1. Al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono apportate le seguenti modificazioni:

  1. a) all’articolo 93:

1) dopo il comma 1 sono inseriti i seguenti:

“1-bis. Salvo quanto previsto dal comma 1-ter, è vietato, a chi ha stabilito la residenza in Italia da oltre sessanta giorni, circolare con un veicolo immatricolato all’estero.

1ter. Nell’ipotesi di veicolo concesso in leasing o in locazione senza conducente da parte di un’impresa costituita in un altro Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva, nonché nell’ipotesi di veicolo concesso in comodato a un soggetto residente in Italia e legato da un rapporto di lavoro o di collaborazione con un’impresa costituita in un altro Stato membro dell’Unione europea o aderente allo Spazio economico europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria od altra sede effettiva, nel rispetto delle disposizioni contenute nel codice doganale comunitario, a bordo del veicolo deve essere custodito un documento, sottoscritto dall’intestatario e recante data certa, dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo. In mancanza di tale documento, la disponibilità del veicolo si considera in capo al conducente.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.